Dicono di me

Per me è stata una rinascita

Per me è stata una rinascita

Sonia - Coach

“Ho iniziato questo bellissimo viaggio con Chandani spinta dalla curiosità, piena di dubbi e rigidità. Mi sono sentita subito a casa e per me è sempre un pò difficile sentirmi a casa. Sono un’anima continuamente in movimento ma con lei mi sono sentita al sicuro. Ho cominciato a sentire…ad avvertire una strana sensazione, un richiamo, un ritorno a qualcosa di arcaico, di antico, di primordiale…non era chiaro che cosa fosse ma era qualcosa che già conoscevo. Mi sono affidata, altra cosa difficilissima per me. Mi veniva tutto naturale. A volte avevo la sensazione fisica di averlo già fatto, di essere stata in quei luoghi. Ne riconoscevo i profumi. Non so spiegare cosa sia successo…ma io oggi sono una donna diversa. Ho fatto tanta pulizia nella mia vita, non è stato semplice… ma a volte bisogna frantumarsi per riscoprirsi intere. Da lì ho sentito e trovato la mia missione: dedicarmi alle donne, aiutarle a scoprire il proprio potenziale e a realizzarsi personalmente e professionalmente. Il percorso con Chandani è un percorso che consiglio a tutte. Per me è stata una rinascita e quella spinta alla rinascita è diventata per me una chiave, sia a livello personale che professionale”

A real shift within

A real shift within

Monika - Leadership Coach and Facilitator

My experience with Chandani and the workshop she offered have been extraordinary. Chandani has an ability to captivate the attention of the participants in an instant. Her presence, deeply knowledgeable, connected and passionate, creates both a safe and a very exciting, magical environment to work and explore together. Guided and enchanted by her movement, music and words I was able to experience a real shift within myself, as a former rather unconscious fear of snake turned into appreciation and a much clearer vision and awareness of my potential. I can say Chandani escorted me to the threshold of embodiment in the blink of an eye and made it safe and even pleasurable to step over my own boundaries, awakening and meeting the Shakti Power within me.
What a blessing!

Go into ecstatic fire

Go into ecstatic fire

Irene - Tantra masseur and Yoga teacher 

I’ll never thank Chandani enough for the great workshop she did. I’m still in that energy.I can stay in this Power, feel my Kundalini, my female strength, the fire of my awakened sexual energy and it means a lot right now for me. I’m a tantra masseur and even my clients have noticed and felt the shift within me, in my presence and energy. Chandani is such a wonderful woman, a wild and powerful snake woman who truly shows what it means to embody the Snake Goddess, to let Her flow in you and through you. I feel very blessed and grateful. It’s a big gift to keep connecting and grounding this energy of sheer awakening, to go into this ecstatic fire, with myself, my partner and all people around me.

Riscoprirti fino in fondo

Riscoprirti fino in fondo

Ilona - Artista e Sacerdotessa di Brigit

“Chandani è una donna e una sacerdotessa fantastica. Ogni suo gesto, ogni movimento o parola è vero amore e trasmette passione. Lo si percepisce nell’aria, in ogni fibra del corpo, nell’anima. Ho avuto modo di lavorare in diversi modi con lei, da workshop a cerchi e poi partecipando al Festival della Sibilla. Ti fa sentire a casa, nella casa del tuo cuore; ti permette di ri-scoprirti veramente, fino in fondo; riesce a tirare fuori ciò che mai avresti pensato di avere dentro, ciò che avevi seppellito ben bene nell’oscurità della tua grotta. Consiglio a tutte/i di darsi la possibilità di ri-nascere nell’Amore e nella Passione e chi meglio di Chandani per aprirvi questa strada e percorrere questo sentiero?!”

Awake a sense of presence/pleasure within

Awake a sense of presence/pleasure within

Aurora - Women Empowerment

I had the pleasure of being lead through a very powerful, awakening, enlightening, opening session by Chandani.
She held space for me in such a strong, solid, empowering, inspiring way.
As she guided me through a journey of self discovery, she encouraged me to find the way into my body.
The whole process allowed me to feel more connected to my physicality, to touch corners of my being I didn’t know existed, and most importantly to awaken a sense of presence/pleasure within myself.
Chandani is the incarnation of both, fire and earth, and will bring these elements to you in such a magical way.

È stata come una tempesta

È stata come una tempesta

Alessandra - Artista e Attrezzista teatrale

Non avevo mai lavorato prima con Chandani ma desideravo farlo da tempo. È stata un’esperienza molto forte, come una tempesta, come un vulcano nel pieno della sua potenza. Ho capito e compreso il potenziale della mia natura, che è parte del tutto, e ora sto sperimentando il lasciare andare attraverso il corpo ed è come se, per la prima volta dopo tanto, tantissimo tempo, ogni mia emozione potesse trovare nel corpo nutrimento, accoglimento e trasformazione. Riesco a percepire il cambiamento, riesco a sentire il mio valore, sento di meritare amore e lo sento davvero e, se prima il corpo era una prigione, ora lo vivo come uno strumento che può produrre suono, vibrazione ed energia. Si stanno trasformando parti di me che neanche immaginavo ma tutto sta accadendo in modo naturale e fluido. Persino la mia sensibilità e vulnerabilità riesco ora a percepirle come un grandissimo potenziale e un punto di forza. È un bel viaggio, un nuovo bellissimo viaggio.

Sentirmi danzando

Sentirmi danzando

Sofia- Pedagogista

Se penso a Chandani, prima di tutto mi viene la parola CORPO, poi SACRALITÀ DEL FEMMINILE e anche la parola IRRUENZA. Chandani per me è un esempio di PASSIONE, più che passione per la vita, per me rappresenta quella passione indomabile e selvaggia che sento di avere dentro e che bussa, bussa, bussa e per molto tempo mi sono imposta di non sentire. Ad oggi mi sento di dire che sicuramente non sono più la stessa, grazie a questo lavoro che ho iniziato su me stessa e che mi avvicina sempre di più al mio corpo, alla mia femminilità e al sacro, alla bellezza, alla meraviglia che questo conoscermi carnale porta con sé, alla connessione profonda con la terra e la natura che mi circonda.
Un’altra parola che mi ricollega a Chandani è SENTIRE, sentire attraverso il corpo e con tutto il corpo. Con lei ho iniziato a SENTIRMI DANZANDO e mi sono accorta che quando lo faccio ritualmente si risveglia una grande energia dentro e riesco a trovare il mio centro. È un momento che mi permette di ri-tornare a me stessa, di provare a concentrarmi e centrarmi su di me e mi rendo conto che quando inizio a muoverlo, il mio corpo mi risponde e mi risponde in una maniera bellissima e potente. Ci sono dei giorni in cui vorrei soltanto spogliarmi nuda e danzare, danzare, danzare, facendo l’amore con tutto quello che mi circonda.
Chandani è una professionista e una donna cara al mio cuore. É stato un piacere incontrarla nel mio cammino e ad oggi, sento che lavorare con lei è stato qualcosa di molto importante. Per la mia evoluzione, per imparare a mettere i piedi per terra, visto che prima di conoscerla ero totalmente con la testa tra le nuvole, ma anche per risvegliare il mio corpo e la sua energia. Sicuramente c’è bisogno di una grande forza, forse anche di un po’ di fortuna, per uscire dal proprio guscio o gabbia e proseguire sulla propria strada. Qualcuno che ti possa aiutare a cambiare la tua vita in meglio, a far uscire chi sei davvero, quella che sei davvero e Chandani è una di queste. 

Mi affido al mio piacere

Mi affido al mio piacere

Isabella - gestrice immobiliare

Mi sono iscritta al percorso di “Ecstatic Yoni” con Chandani perché ho sentito che era il momento di porre l’attenzione sul mio corpo, in particolare sul mio piacere, che ho messo sempre in secondo piano.
Avevo bisogno di rimettere in movimento la mia energia, di sentire e vivere pienamente la mia femminilità, sensualità e sessualità….Avevo bisogno di esprimermi completamente e di riportare il focus su di me e il corpo.
Mi piace molto quello che trasmette Chandani e il suo modo di lavorare….mi piace la sua attenzione al lavoro emotivo, possiede un’energia travolgente ma allo stesso tempo una capacità profonda di ascolto.
Anche la condivisione in un gruppo è stato molto bella, a volte sfidante ma utile al percorso e alla resistenza ad aprirsi e mostrarsi…
Ho fatto tanti percorsi ma questo è stato davvero forte…un’esperienza da vivere!
È stata ed è una bellissima esperienza…l’ascolto del mio corpo, delle emozioni che scaturiscono, del mio piacere…un’esperienza che vivo intensamente e che mi ha consapevolizzato del fatto che voglio spostarmi, come dice Chandani, dal corpo del dolore al corpo del piacere.
E’ un percorso che ho appena iniziato ma che intendo proseguire per risvegliare completamente la mia parte selvaggia ed erotica.
Mi ha fatto sentire più viva e aperta al mondo.
Sento già cambiato il rapporto con il mio corpo, lo sento con maggior consapevolezza e presenza, sento un rapporto più intimo con la mia sessualità, sento l’importanza di coltivare il mio piacere e ho una sensazione di benessere, di fiducia e amore per me stessa. Ora mi affido al mio piacere…

Non ho più paura e vergogna di essere vista

Non ho più paura e vergogna di essere vista

Sonia - Farmacista

C’è una sensazione che, da quando ho iniziato il percorso di “Ecstatic Yoni” con Chandani, si è fatta sempre più definita e consapevole.
La mia è una battaglia che è iniziata dieci anni fa e da quando ho conosciuto Chandani ha subito un enorme accelerazione!
La sensazione di cui parlo è di non avere più paura e vergogna di essere vista e guardata.
Mi sono accorta di non avere più l’istinto incontrollabile di nascondere me e il mio corpo.
Ho come superato un limite imposto da me stessa, è stato tutto facile, protetta e supportata da Chandani e da un cerchio di donne stupende e accoglienti che hanno fatto da scudo protettivo e che mi hanno dimostrato che espormi per ciò che sono non provoca nessuna catastrofe!!!
Dopo questo ho continuato ad osare e mi sono accorta che ciò che sono non mi fa stare più così male e che mostrarmi in fondo è una liberazione.
Il percorso ha avuto per me un significato che va oltre il sentire il mio corpo, è stato un risveglio dell’anima e mi lascia la consapevolezza del potere che è nascosto in ogni donna.
Sono cambiata moltissimo, ho trovato un nucleo di amore dentro di me a cui posso attingere e che mi nutre profondamente.

Vivere tutto nella sacralità

Vivere tutto nella sacralità

Fulvia - Assistente di direzione

Il percorso di “Ecstatic Yoni” é davvero intenso e mi ha trasformata da dentro.
Mi sono trovata benissimo, accolta, compresa, in un gruppo di splendide donne, accettata così come sono e ben guidata.
La mia esperienza è stata splendida, mi ha insegnato moltissimo su me stessa e ho capito tanto su come entrare in relazione con il mio corpo attraverso la mia yoni, su come tornare a vedere e a vivere tutto nella sacralità che ci è propria e che questa società patriarcale ci ha sottratto nei secoli.
Questo percorso radica nel corpo, nella terra, nella propria realtà e aiuta a tornare più autentiche, più vere, donne selvatiche, anime libere.
Lo dovrebbero intraprendere tutte le donne perché tutte noi portiamo ferite e cicatrici di una cultura che non ci ama, non ci accetta e cerca unicamente di sottometterci e controllarci.
Con questo percorso la prospettiva cambia, cambia il baricentro della propria vita, si torna alla verità su noi stesse, al nostro essere sacre.
La cosa che sento diversa è il mio sguardo sul mio corpo e su quello di chi mi è accanto ogni giorno, ho perso lo sguardo impaurito sulla mia fisicità e si è risvegliato il desiderio di prendermi cura di me.
Sono cambiata, nel rapporto con il mio corpo e la mia yoni, sono sono più serena, mi piaccio, ho iniziato ad amarmi, giorno dopo giorno, concretamente, nei piccoli gesti.
È cambiata la percezione di me, la visione di chi sono io e di cosa voglio.

Ho capito che senza passione mi spengo

Ho capito che senza passione mi spengo

Marzia - Sicurezza

L’esperienza con Chandani è stata intensa, più di quanto pensassi.
Ha attivato il desiderio di approfondire il mio cammino di risveglio e ha scoperchiato veramente il mio “vaso di Pandora”.
Mi si è smosso qualcosa di potente ed è come se si fosse aperta una crepa da qualche parte dentro di me e qualcosa, di caldo e fresco al tempo stesso, sgorgasse fuori, senza potersi fermare.
Il percorso di InWild mi ha dato la sensazione viscerale di essere sulla strada giusta per “tornare da me”, a qualcosa di apparentemente distrutto ma che in realtà è vivo e vegeto nel mio profondo.
E’ stato prima di tutto spiazzante.
Questo squarcio che si è aperto ha dissotterrato pezzi noti e pezzi sconosciuti, li ha scagliati davanti alla mia faccia affinché non potessi più ignorarli e mi ha costretto a guardarli senza giudizio, nella consapevolezza di avere di fronte un lungo cammino di introspezione, doloroso ma ormai inevitabile, per comprendere quali lasciar andare definitivamente e quali far diventare protagonisti della “nuova me”.
Sento una fiducia potente in me stessa e nel fatto che, nonostante le cadute, ho tutte le risorse per diventare la donna che voglio essere, una donna autentica e libera.
Sto continuando il mio percorso, fatto di scrematura e di scelta tra pezzi da tenere e da lasciar andare, di cura nei confronti di tutte le mie contraddizioni e di trasformazione della mia vulnerabilità in forza.
E’ sfidante ma non mi fermo, non voglio perdere questa occasione che in me si è aperta e che Chandani ha spalancato.
Sto cambiando tante cose, cesellandole su quello che sento davvero, che esce dal mio cuore.
Ormai ho capito che senza passione io mi spengo e voglio che di passione la mia vita sia colma, in ogni ambito.
E non temo le conseguenze. Non più.
Ringrazio ancora Chandani e la sua guida luminosa ed appassionata, che per me è stata così preziosa.

Ho messo mano al mio tesoro

Ho messo mano al mio tesoro

Simona - Riflessologa e Naturopata

Mi sono trovata benissimo, mi è piaciuto tutto il percorso di InWild e, anche nei momenti difficili, mi sono sempre sentita supportata e seguita da Chandani e dal gruppo.
È stato un viaggio profondo che mi ha fatto sentire quello che è sepolto, quello che è lontano, che tengo custodito. Ho messo mano al Tesoro che è racchiuso in me, ho visto la stanza che lo contiene e i guardiani che lo proteggono. So dove e come trovarlo e come attingerne, grazie a Chandani e ai suoi insegnamenti.
Ora sta a me farlo, spesso mi saboto…ma so di farlo. E, quando riesco, la Vita si accende in me.
Sono diversa. Mi sento molto più libera, leggera e in armonia con me stessa.
Accolgo con amore le parti di me che prima rifiutavo e questo mi ha donato tanta energia!

Un ritorno alla selvatichezza

Un ritorno alla selvatichezza

Giulia - Aspirante Scrittrice e Creatrice di Mondi

Chandani è una grande guida e molto dedita alle persone che conduce sul cammino del corpo e le ragazze incontrate nel cerchio sono state meravigliose.
“InWild” mi ha aiutata a rimettere in moto la vita e ritrovare la mia determinazione.
È un percorso che scava nel profondo, dove abita l’inconfessabile, soglia della nostra forza interiore.
È una danza selvaggia che ti spinge a rompere le tue barriere e liberarti, facendoti rendere conto che la vita è un’opera in divenire.
Il cambiamento che offre è un ritorno a casa, alla nostra primigenia essenza, alla selvatichezza indomata e intonsa che abita nel profondo.
Sono riuscita a riconoscere il mio vero sentiero e ad avere il coraggio di percorrerlo.
La destinazione sono io nella mia forma più autentica.
Creo, creo e ancora creo, la mia fiamma è inestinguibile e brucia fiera nel mio grembo.
Ora ricordo cosa significa essere autentica e che dentro di me ho tutto quello che serve!

Riscoprire il selvaggio

Riscoprire il selvaggio

Federica - Life Coach

Lavorare con Chandani è come essere travolte da un cavallone in mare.
All’inizio sei disorientata ma poi capisci che è bellissimo e ti abbandoni, ti lasci trasportare dalle onde.
Per me è stato così!
Ho sicuramente una maggiore consapevolezza di alcuni aspetti di me stessa. Ho lasciato andare tanto e avevo proprio bisogno di questo: tornare a riscoprire il selvaggio!

Un respiro di resa alla vita e al piacere

Un respiro di resa alla vita e al piacere

Margherita P - Architetto Olistico

Ho visto le sfumature della passione con cui Chandani ha creato il cerchio, ma non solo, con cui lo ha lasciato affiorare e seguito, come se fosse una creatura pulsante, viva di cui era culla e forza propulsiva.
Come una pozione sacra a cui ha aggiunto ingrediente dopo ingrediente, nella scelta e nella cura mosse dal flusso, mosse dal sacro che scorre nelle vene.
Ogni musica scelta era un ingrediente, ogni fase in crescendo. Ha vibrato in tutte le sue Porte, spalancando le nostre. Lo ha fatto in un modo talmente vero, che ha guarito le mie ferite da manipolazione in un secondo, come un vento forte che rivivifica una stanza chiusa. Mi ha portata davanti allo specchio e mi hai fatto ricordare della passione che mi ha animato nell’aprire strade nuove per la vita, nell’accompagnare la connessione col Tutto nei miei cerchi. Mi ha fatto vivere il piacere di stare dall’altra parte serenamente.
In una sostanza familiare, come casa, come roba anche mia, a cui appartenere, di cui fare parte e non combattere: e tutto questo si è tradotto nel corpo, nel tempio.
Posso starci, non c’è da combattere, è Terra anche mia, sono a casa anche qui.
Sono arrivata alla porta di Dancing Snake nel mio “fermo immagine” come lo chiamo io, nella mia chiusura, della mia difficoltà a volte impossibilità a interfacciarmi con la vita, soprattutto dopo gli eventi del 2020 e la malattia che come onde su onde mi hanno atterrata senza che riuscissi a tenermi salda allo scoglio.
Credevo di avere perso la fede, il ritmo della danza della vita invece ho compreso ora che stavo preparandomi a cambiare ritmo, ed era così ampio il raggio della danza che stavo danzando che per cambiare passo ho vissuto quella morte così intensamente.
Eppure entrare in Dancing Snake è stato ritrovare il mio filo rosso intatto, integro, da dove credevo si fosse interrotto. Mi ha riportato al presente, alla verità di me stessa, ha illuminato un sentiero verso la porta per ricongiungermi alla vita. La mia Porta, non quella di altri.
The Dancing Snake ha cantato il piacere di girare le mie chiavi nella toppa, così forte, così intensamente e soprattutto così in corrispondenza e in riconoscimento del mio essere, che a un certo punto ero io quella stessa Chiamata. Ero io che mi invocavo. Mi ha riportato ad allearmi a me stessa, nella carne, nel mio mistero, nel mio tutto, nella parte più amata e per questo anche rinnegata. Mi ha riportato proprio dove il mio corpo aveva vissuto un grande caos, riscrivendo i codici di quel caos, nel corpo.
È stata la pozione magica che ha funzionato, dove tante altre cose le avevo rigettate indietro.
Chandani ha un sentire unico, strepitoso, una potenza e una delicatezza insieme che sono in accordo perfetto.
Mi sono sentita di poter essere me stessa e ho sentito realmente ciò che viene definito alla leggera spesso “un campo protetto”.
Il cerchio che ha richiamato, accompagnato e sostenuto Chandani era integro, limpido, pur affondando in energie primordiali, spaventose, irrazionali, caotiche.
La sua autenticità a volte cruda ma così piena di amore da far sparire completamente tutte le forme pensiero, ha spalancato delle porte in me a cui avevo messo davanti il mio stesso drago, ma a cui avevo bisogno di accedere. The dancing snake mi ha accompagnato a danzare col mio drago e ad allearmi. Ho ricevuto esattamente ciò che avevo bisogno in quel momento. Ero in accordo con la danza della vita, col mio corpo che risvegliava e continua anche ora a risvegliare autenticità, movenze che parlano della mia essenza, saggezza, creatività, un respiro di resa alla vita, di piacere di esserci!
Chandani danza e canta la passione e l’eros così forte e ininterrottamente da farti trovare la strada per uscire dalla tua gabbia. Ciò che lei trasmette ammazza la delega e il giudizio. Come una mosca spiaccicata. Ed è anche per questo che stavo così bene dentro il lavoro. È anche per questo che sono entrata nella resa. Ha acceso la mia voglia di seguirla mentre lei se la danzava a fuoco aperto. Mentre riconosceva il fuoco della vita e in tutti noi, naturalmente, spontaneamente noi eravamo condotti al cospetto del nostro fuoco.
Chandani non è venuta mai a prenderci da dove eravamo, non ha mai violato i confini, ma non ci ha mai lasciati nel nostro guscio da soli. È stata davvero.. Presenza. Questo cerchio ha abilitato la vita in tutti i suoi anfratti riportando il respiro dove si era interrotto. Abbiamo potuto attingere a uno spazio sacro, potente e protetto dove invocare il nostro fuoco con consapevolezza e audacia.
Mi porto a casa una rinascita enorme in me stessa, una rinascita concreta che sento che sta lavorando e sta già facendo riaffiorare una me che avevo relegato per obbedire a ordini esterni.
A tre giorni dal cerchio sta riaffiorando la creatività, è cambiato il rapporto con mia figlia, col mio corpo, con la fiducia, con i miei occhi e con i miei pensieri. Mi accorgo che posso danzare integra tra il mio femminile e il mio maschile. E il fuoco è ancora qui con me, l’istinto pure, la voce anche.
Le cose che mi faceva paura ascoltare di me, ho potuto ascoltarle, lì dove mi avevano detto che c’era un mostro ho potuto stare, lì dove mi hanno detto che c’era da correggere, ordinare, ho liberato riconnettendomi all’armonia. L’ombra ha danzato e ha sciolto i suoi grumi. I suoi agguati nelle sue voragini sono diventati sostanza da modellare.

Cominciare a fare un nuovo movimento

Cominciare a fare un nuovo movimento

Angelo T - Fotografo

“The Dancing Snake” è stato più di un retreat.
Forse un bivio che la vita aveva tenuto nascosto, certamente un evento-simbolo per aiutare a capire quello che le parole non riescono a spiegare. Adoro le simbologie, e da sportivo consumato il parallelo con la mia “vecchia vita” è stato immediato. Quando si prova uno sport nuovo o si comincia a fare movimento dopo tanta inattività, ci si accorge che ci sono parti del corpo che quasi non sapevamo che ci fossero.
Il corpo ci indica le parti che non muovevamo più, quelle più deboli e trascurate.
Chandani rappresenta il momento in cui ho deciso di cominciare a fare un nuovo movimento, che non riguarda il corpo fisico ma tutta l’altra parte di un ME che quasi avevo scordato esistesse. Il suo retreat ha significato avere la possibilità di vedere, sentire, quelle parti non fisiche che avevo cercato di nascondere, controllare.
Un fuoco che è entrato con forza, ed emozioni, urla di gioia, paura, dubbi, inutile vergogna, che sono usciti.
E poi lacrime, che ormai avevo quasi dimenticato. E poi anche sprazzi di assoluta verità, di mancanza di controllo, di voglia di trovare un nuovo equilibrio nel perderlo.
Ne rimane la consapevolezza che qualcosa è cambiato, che un nuovo percorso è iniziato. E che la vita non è solo un corpo con qualche pensiero che ci portiamo dietro. La vita è fuoco-acqua-carne-aria-emozioni-paure-desiderio-anima-fede-energia e tutte le altre cose che non conosciamo-non ricordiamo-nascondiamo-perdiamo.
Durante il suo retreat c’è stato un momento, che non credo potrò dimenticare, in cui ho capito che la vita, tutta la vita, bisogna alimentarla e “allenarla”, così che ci ricordi giorno per giorno quelle parti che non dobbiamo mai più mettere a tacere e nascondere. Sono grato a Chandani ed a me stesso, per aver potuto cominciare una nuova strada. Non importa dove si va, è solo bello sentire che è la strada giusta.

Guardare negli occhi dell’animale

Guardare negli occhi dell’animale

Silvia Rea

The Dancing Snake è stato il momento della mia prima vera Iniziazione.
Questo retreat mi ha condotto nel luoghi più selvaggi del mio essere, mi ha portato ad affondare unghie e artigli nel mio fango, nelle mie ombre, a strapparmi di dosso quella carne imputridita che per anni mi aveva costretta in una gabbia a marcire e ad ammalarmi.
Chandani è stata la mia prima Grande Iniziatrice, colei che mi ha portato a guardare dritto negli occhi dell’Animale selvaggio dentro di me, a liberarlo e incarnarlo. Il vero potere di Chandani risiede nella sua capacità di rendere più reale del reale ciò che puoi solo immaginare di nascosto, a vivere nella carne, sulla pelle e fin dentro le viscere del tuo corpo ciò che si cela nel luogo più puro e intatto della tua anima.
Se esiste qualcuno sulla terra capace di farti sentire tutta la purezza, la potenza e la sacralità dell’abitare questo corpo umano lei è Chandani.
Concedersi di vivere l’Estasi che si prova quando abiti, ami, desideri stare ed essere il tuo corpo, intrecciato con la tua anima senza più sentire i confini di dove finisce l’uno e inizia l’altro, in un amplesso di Vita pulsante.
Questo è danzare con Chandani.

La mia Newsletter

Voglio lasciarti immaginare come sarebbe raggiungermi qui, dove puoi scoprire il suono che
fa il piacere quando si lascia scrivere.

Qui dove le parole vogliono entrare nei tuoi passi,
scivolarti dentro la pelle e mescolarsi al cuore.

Qui dove cerco di spargere bellezza perché ogni Newsletter si trasformi in una lettera d’amore al corpo, che risvegli in te la passione di viverlo intensamente, di tornarci e viaggiarci dentro.

© 2019 - 2021 Chandani Alesiani & il Tempio della Sibilla.
P.IVA 02682610395 * Photo by Giui Russo * Brand Identity by Tamara Berlaffa
All rights reserved * Privacy Policy

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi