Io prego con il mio corpo

Prego con il mio grembo, le mie ovaie, il mio utero, i miei seni, la mia yoni. Prego con la mia pelle, con le memorie che custodisce e quelle che riscrive. Prego con le braccia, con i voli che spiccano e i pesi che sollevano, con le paure che liberano e l’amore che tengono stretto.
Prego con le mani e con quello che creano e trasformano, con quello che afferrano e che lasciano andare, con quello che disfano e che intrecciano. Prego con i piedi e con i passi che scolpiscono la terra, con le tracce che lasciano e i sentieri che aprono, con la tempesta che portano e che attraversano.
Prego con gli occhi, con ciò che hanno il coraggio di vedere e raggiungere, di sfidare e abbracciare.
Prego con la voce, urlando a squarciagola, ridendo, piangendo.
Prego cantando e suonando il tamburo.
Prego danzando e facendo l’amore.
Prego con il piacere e nella passione.
Prego nel rapimento e nello scuotimento.
Prego nell’ardore e nel silenzio.
Nella stasi e nell’estasi.

Io prego ma prego con tutto il corpo.
Perché è il corpo il mio contatto fisico con il sacro.

Chandani Alesiani
Photo Credit: Giui

La mia Newsletter

Voglio lasciarti immaginare come sarebbe raggiungermi qui, dove puoi scoprire il suono che fa l’amore quando si lascia scrivere.
Qui dove le parole vogliono entrare nei tuoi passi,
scivolarti dentro la pelle e mescolarsi al cuore.

Qui dove cerco di spargere bellezza perché ogni Newsletter si trasformi in una lettera d’amore al corpo, che risvegli in te il piacere di viverlo intensamente, di tornarci e viaggiarci dentro.

© 2019 Chandani Alesiani & il Tempio della Sibilla. All rights reserved. Privacy Policy

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi