Lilith: Sollevare il Velo

As I go into the Earth, She pierces my heart.
As I penetrate further, She unveils me.
When I have reached Her center, I am weeping openly.
I have known her all my life, yet She reveals stories to me, and these stories are revelations, and I am transformed.
Each time I go to Her I am born like this.
Her renewal washes over me endlessly, Her wounds caress me; I become aware of all that has come between us, of the noise between us, the blindness, of something sleeping between us.
Now my body reaches out to Her!”
Susan Griffin

Lilith, la sacra ribelle, la sfrontata, la disobbediente. 
La Regina della Notte, custode ed evocatrice dei desideri inconfessati, dei bisogni lasciati inascoltati, delle passioni abortite, della fame mai appagata, della voce che ti è stata strappata. 
Lo specchio della nostra natura più recondita e repressa, il risveglio dei nostri sensi più impulsivi, l’ombra che svela e rivela, l’ombra che non si nasconde, che vuole essere liberata e redenta, che vuole essere integrata e riconosciuta, che reclama un riscatto per il suo rifiuto e l’abbandono. 

Un bell’inizio, non credi? 
Per alcuni allettante, per altri spaventoso.
Lilith la ami o la odi, impari ad accoglierla o ti assicuri il suo esilio. 
Perché Lilith è libertà e liberazione, è il disvelamento dell’anelito più profondo dell’anima, è una scossa che colpisce tutte le barriere che hai costruito per separarti dal tuo sé selvaggio. 
È passione ardente, è sessualità disinibita, fiera audacia, espressione indomabile, creatività esplosiva, è istinto e pulsazione, è una fiamma che ti scorre e corre sul corpo, dentro al corpo, è un flusso amazzonico e impetuoso, sensuale e sanguigno. 
Lilith è un No urlato a tutto quello che non ti appartiene, che non sei, che non vuoi, di cui non hai bisogno.
È un riappropriarti di te stessa e scegliere di restare fedele alla tua verità e al tuo sentire.
È muoverti incontro ad un senso autentico di interezza e completezza dell’essere. 

Cosa farai adesso? 
La chiuderai di nuovo in gabbia oppure butterai quella chiave, per tornare a danzare con lei nel vortice di una passione inarrestabile per la vita, per il piacere, per la tua espressione più autenticamente selvaggia?

Chandani Alesiani
Photo Credit: Giui

La mia Newsletter

Voglio lasciarti immaginare come sarebbe raggiungermi qui, dove puoi scoprire il suono che fa l’amore quando si lascia scrivere.
Qui dove le parole vogliono entrare nei tuoi passi,
scivolarti dentro la pelle e mescolarsi al cuore.

Qui dove cerco di spargere bellezza perché ogni Newsletter si trasformi in una lettera d’amore al corpo, che risvegli in te il piacere di viverlo intensamente, di tornarci e viaggiarci dentro.

© 2019 Chandani Alesiani & il Tempio della Sibilla. All rights reserved. Privacy Policy

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi